Gabriela Spector

Scultrice e pittrice. Artista argentino-svizzera

È nata nel nord dell’Argentina, dove ha studiato per sei anni all’Università di Tucumán, Facultad de Bellas Artes.

Finiti gli studi di Belle Arti in Argentina, ha frequentato l'Accademia di Carrara, e si è perfezionata nelle tecniche di lavorazione del marmo. Ha lavorato poi presso una riconosciuta fonderia artistica a Milano, dando così valore al percorso di formazione intrapreso.

Per le sue sculture preferisce il bronzo e la terracotta. Il suo lavoro è stato spesso concentrato sull'intimità della figura umana. Per diversi anni ha, infatti, creato opere inerenti il tema del corpo e della maternità, e presentato la mostra Voglia di pancia nel 2002.  Invece, il tema del viaggio, sull’immigrazione e sull’identità, l’ha proposto più volte attraverso i sui bronzi e, posteriormente, con delle pitture e sculture utilizzando le carte geografiche.

Un tema che ha presentato per la prima volta nel 2007, con la mostra Mappe della Memoria, Sala delle Grasce, a Pietrasanta (Lucca), Italia. 

Ha esposto in numerosi musei e gallerie private, in Europa e Sudamerica, e le sue opere fanno parte di molteplici collezioni pubbliche e private. Durante gli ultimi anni sta realizzando diverse opere monumentali in bronzo. Ha uno spazio espositivo permanente a Mendrisio presso gli spazi esterni della Chiesa San Sisinio, nel Canton Ticino, dove vive dal 1994.

Corsi:

21. - 26. 06. 2020

Modello in cera per la fusione in bronzo

Gabriela Spector
800,00 CHF